Ammissibilità della proposta concordataria che comtempla il pagamento in percentuale dei creditori privilegiati

Una recente sentenza della Suprema Corte di Cassazione, n. 10112/2014, ha accolto il ricorso proposto da una Spa contro il decreto del Tribunale di Roma che dichiarava inammissibile la proposta di concordato preventivo che prevedeva l’integrale soddisfacimento dei creditori privilegiati attraverso la liquidità generata dalle dismissioni realizzabili in attivo in un arco temporale non superiore […]